Recanati, riapertura di Villa Colloredo Mels coi capolavori del Lotto. Gratis per tutto giugno. Visite speciali anche il sabato sera

01.06.2020

Sala Trasfigurazioni con i capolavori di Lorenzo Lotto
Sala Trasfigurazioni con i capolavori di Lorenzo Lotto

La maestosa Villa Colloredo Mels, sede del Museo civico di Recanati, ha riaperto le porte al pubblico il 30 maggio coi suoi preziosi capolavori, tra cui le importanti opere di Lorenzo Lotto.

"Villa Colloredo Mels contiene il patrimonio artistico storico della nostra città, è una istituzione educativa al servizio della collettività - ha dichiarato il sindaco di Recanati Antonio Bravi - il nostro museo cittadino è un luogo vivo, in cui il ruolo dei visitatori adulti e bambini non è quello di osservatore in maniera passiva ma quello di rendersi protagonisti di un percorso conoscitivo unico e irripetibile".

Una riapertura in sicurezza secondo le norme vigenti delle indicazioni ministeriali: i visitatori avranno accesso contingentato negli spazi, dovranno indossare la mascherina, igienizzare le mani con i prodotti messi a disposizione dal Museo e rispettare la distanza di sicurezza di almeno un metro.

Tra le novità della riapertura, la possibilità di visitare Villa Colloredo Mels anche il sabato sera. Fino al termine di giugno l'ingresso sarà gratuito e solo su prenotazione al telefono 071/7570410 o attraverso l'email recanati@sistemamuseo.it. In accordo con Sistema Museo sono state decise le aperture serali del sabato per dare la possibilità ad un pubblico diverso, magari più giovane, di conoscere e ammirare le opere.

La Villa che prende il nome dalla famiglia friulana dei Colloredo Mels, dal 1998 è la sede del Museo recanatese che custodisce opere d'arte ed oggetti che raccontano la storia della città dalle sue origini fino agli inizi del XX secolo, organizzati in sezioni. La sezione archeologica permette di conoscere l'organizzazione delle comunità preistoriche che si insediarono nel territorio recanatese a partire dal Neolitico superiore (IV millennio a.C.) che vissero in quest'area e che scomparvero durante l'età del ferro. La sezione storica custodisce la preziosa Bolla Aurea, con la quale Federico II concesse alla città di Recanati nel 1229 la possibilità di costruire un porto esente da dazi, ed altri celebri statuti cittadini. La Pinacoteca Civica che ospita opere di Ludovico da Siena, Olivuccio di Ciccarello, Giacomo di Nicola da Recanati e Vincenzo Pagani. La sezione rinascimentale ben rappresentata da quattro tra le più significative opere di Lorenzo Lotto: il Polittico di San Domenico (1508), la Trasfigurazione (1512), il San Giacomo Maggiore (1516) e l'Annunciazione del 1532, capolavoro assoluto del Maestro veneto.

E' inoltre visitabile la straordinaria ezione di documenti, manoscritti e cimeli appartenuti a Giacomo Leopardi, unici e significatici. Tra "le chicche", le carte relative alla pubblicazione della prima edizione dello Zibaldone e una commovente lettera spedita da Firenze e scritta da Giacomo al padre.

I giorni di apertura di Villa Colloredo Meis con prenotazione obbligatoria sono: dal venerdì alla domenica dalle ore10 alle 12,30 e dalle 15 alle 17,30, apertura straordinaria il sabato sera dalle ore 21 alle 23,30

Email Facebook Facebook Messenger Telegram WhatsApp